M’Oublier

M’OUBLIER (superior room)

L’opera, che dalla poesia “In un momento” di Dino Campana trae ispirazione, cerca in una visione sinestetica la sua concretizzazione.
Fatta di umori dal retrogusto vagamente melanconico, così immersa in una dimensione dai connotati marcatamente romantici, apparentemente anacronistica, per essere compresa in pieno necessita l’uso di una delle espressioni più attuali il video.
L’opera attinge alle avanguardie storiche, al concetto di opera sinestetica e, soprattutto, al concetto di libro oggetto libro d’artista fortemente indagato dai Futuristi e che ancora oggi vede numerosi adepti.
Un’opera che si muove per associazioni e rimandi, che ‘vuole’ essere letta, che necessita del tempo e del suo scorrere perché è nel tempo -così fragile, così effimero, così breve- che è nascosta la sua bellezza.
Fluida e lieve, scorre tra le pagine di una stanza e muta di ospite in ospite; il video si estende, sconfina dalle pareti della stanza per invadere il corpo che da semplice spettatore diventa parte integrante dell’opera, venendone avvolto e coinvolto, rendendola multimediale.
Un’opera che contempla la lettura ma non ne necessita, che vive di atmosfere, di sapori antichi ancor più sottolineati dal testo di Campana.
Innegabile omaggio alla donna che, in una concezione vagamente leopardiana, indossa i panni della natura facendosi ora madre ora matrigna, Donna- Natura, Donna- Terra, creatura che emerge dal sottosuolo, detentrice del potere, punto focale di ogni sguardo, di ogni pensiero avvolta tra i veli di un improbabile sudario.
In un momento

In un momento
Sono sfiorite le rose
I petali caduti
Perché io non potevo dimenticare le rose
Le cercavamo insieme
Abbiamo trovato delle rose
Erano le sue rose erano le mie rose
Questo viaggio chiamavamo amore
Col nostro sangue e colle nostre lagrime facevamo le rose
Che brillavano un momento al sole del mattino
Le abbiamo sfiorite sotto il sole tra i rovi
Le rose che non erano le nostre rose
Le mie rose le sue rose

Autori

MARIA VITTORIA PETRONIO

Maria Vittoria Petronio
E’ nata ad Adrano (Ct) il 17-11-1981
Nel 2000 ha conseguito la maturità scientifica; nel 2005 ha conseguito il diploma di laurea con voti 110/ 110 e lode presso l’Accademia di Belle Arti di Catania, corso di Decorazione prof.ssa Anna Guillot.
Sempre presso l’Accademia di BB. AA. di Catania frequenta il II anno del biennio specialistico di II livello.
Nel 2002- ’03- ’04 ha partecipato come stilista di moda alle edizioni della “Kermesse di moda teatrale”, Accademia di Belle Arti di Catania, Villa Pantò, Catania.
Nel 2005 ha partecipato come stilista di moda alla manifestazione “ModArte”, associazione culturale Futurarte, Acireale (Ct).

Mostre collettive:

2005, Catania, Monastero dei Benedettini, “500 Bandiere”, da un progetto di Antonio Presti.
2005, Castelbuono (Pa), Museo civico Castello dei Ventimiglia, “Telepass”, a cura di Anna Guillot e Ida Parlavecchio,.
2005, Cassino (Fr), Biblioteca Comunale P. Malatesta, “4ª Biennale del Libro d’Artista Città di Cassino”, a cura di Mario de Candia, Teresa Pollidori, Barbara Tosi,.
2005, Catania, spazio comunale Gai, “I° Premio GAI Agata Paternò del Toscano”.
2006, Roma, spazio Artetica, “Progetto Book-Art”.
2006, New York, “Artexpò 2006 N. Y.”.
2006, Catania, CAF Catania Arte Fiera centro congressuale fieristico culturale Le Ciminiere, “Check-In”.
2006, Catania, centro culturale Mammut, “FAC”.
2006, Piazza Armerina (En), CaAcB centro azienda Arte contemporanea Bannata, “LIBEROLIBROdARTISTALIBERO”, da un progetto di STUDIO A’87 e VIAINDUSTRIAE, a cura di Emanuele De Donno, Anna Guillot, Giuliano Macchia, Franco Troiani.
2006, Palermo, Cantieri Culturali alla Zisa, Grande Vasca – Blu Cobalto, “Provocazioni” a cura di Salvo Salvato, Nicola Zappalà.
2006, Enna, Galleria Civica, “Young Art”, 2ª Giornata Nazionale del Contemporaneo.
2006-‘07, Catania, Museo Civico Castello Ursino, “Natalità”.
2007, Catania, Ospedale Garibaldi, “Accademia Dona Arte”, nell’ambito del progetto “500 Bandiere”, enti promotori: Accademia di Belle Arti di Catania, Associazione Fiumara D’Arte, Ospedale Garibaldi di Catania, a cura di Antonio Presti.
2007, Cassino (Fr), Biblioteca Comunale P. Malatesta, “5ª Biennale del Libro d’Artista Città di Cassino” a cura di Teresa Pollidori, Barbara Tosi.
2007/2008, Cassino (Fr), Centro Commerciale Gli Archi, “L’Archivio agli Archi” a cura di Teresa Pollidori , Loredana Rea.
2008, Catania, centro fieristico culturale Le Ciminiere, “PNA” Premio Nazionale delle Arti, a cura del Ministero dell’Università e della Ricerca in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Catania.
2008, Enna, Mediateca Comunale “La Casa di Giufà”, “Books&Books”, a cura di Anna Guillot.
2008, Catania, Monastero dei Benedettini, Biblioteca Ursino Recupero “LIBEROLIBROdARTISTALIBERO4”,da un progetto di VIAINDUTRIAE/STUDIO A’87 a cura di Emanuele De Donno, Anna Guillot, Giorgio Maffei, Salvatore Failla
La sua opera “La Dolce Morte” è entrata a far parte del progetto “Mostra Itinerante” organizzato dal Ministero dell’Unversità e della Ricerca
Il suo libro d’artista “Hymnen an Die Nacht I” si trova presso “La casa del Poeta”, Pergusa.

MARIA VITTORIA PETRONIO
Via del Pino n°15, Adrano (Ct), 95031
Cell. 3472645418

Informazioni camera

  • Adulti: 2
  • Mq Camera: 26
Servizi inclusi

  • Bagno privato
  • Impianto di riscaldamento e condizionamento
  • Cassetta di sicurezza
  • Frigobar
  • Televisione
  • Veranda in giardino
  • Wi-fi
Informazioni Utili:
Hotel adatto a giovani ed adulti età minima 14 anni.
Il costo di ogni letto aggiuntivo è di 35€ a notte.
Le cancellazioni effettuate fino a 2 giorni prima della data prevista di arrivo non comportano alcun costo, ad eccezione della tariffa prepagata, non modificabile ne cancellabile.
Le cancellazioni o modifiche tardive, la partenza anticipata o la mancata presentazione, comportano l’addebito dell’intero costo del soggiorno.
Check in dalle 02:00 p.m.
Check out dalle 11:00 a.m.
Pagamenti con Carta di Credito o Bonifico Bancario.
Cerca Disponibilità
Contattaci